SETTEMBRE 2020
L M M G V S D
28
29
30
01
02
03
04
la Fondazione per

La lingua delle montagne e delle acque

Il Libro delle Sepolture (Zangshu) e la tradizione della geomanzia cinese (Fengshui)


Maurizio Paolillo

La lingua delle montagne e delle acque

Il Libro delle Sepolture (Zangshu) e la tradizione della geomanzia cinese (Fengshui)

Fondazione Benetton Studi Ricerche con Canova

Treviso 2013

184 pagine

23 illustrazioni in bianco e nero e 4 a colori

prezzo di copertina 20 euro

ISBN 978-88-8409-266-3

(collana Memorie/monografie, 15)

 

Il Libro delle Sepolture (Zangshu), opera attribuita tradizionalmente a Guo Pu, erudito vissuto tra il III e il IV secolo, ma nella sua forma attuale risalente forse al IX-X secolo, viene qui proposta nella sua prima traduzione dal cinese classico in italiano. Essa rappresenta un imprescindibile testo di riferimento per le scuole di fengshui tuttora esistenti.

Il fengshui cinese (geomanzia) è stato oggetto in questi anni di una vera e propria febbre culturale, che ne ha spesso distorto i tratti originari per meglio operare un suo adattamento all’Occidente. Il fengshui può essere definito come un complesso teorico-pratico, nato e sviluppatosi nel corso dei secoli sul suolo cinese, fondato sull’antica cosmologia correlativa, in particolare sul qi, energia sottile che percorre il paesaggio. Obiettivo del fengshui è l’individuazione di siti adatti per l’architettura dei vivi, o anche dei defunti, nel contesto di un paesaggio naturale o antropizzato.

Il Libro delle Sepolture, ricco di principi dottrinali, utilizza un complesso vocabolario tecnico, finalizzato alla lettura del paesaggio percorso dal qi vitale (shengqi), flusso che è necessario cogliere attraverso l’analisi delle forme del territorio su grande e piccola scala. Questa specifica attenzione al paesaggio, in particolare alle “venature” del qi, si è espressa anche attraverso la produzione di mappe, che costituiscono una branca a parte della ricchissima tradizione cartografica cinese. 

La traduzione del testo è accompagnata da un robusto apparato esplicativo, che comprende anche un glossario dei termini specifici cinesi. Introduce l’opera un saggio dedicato alla lettura e al significato del paesaggio nel fengshui, come pure ai fondamenti del paesaggio espressi nel Libro delle Sepolture. Una vasta bibliografia finale delle fonti classiche e degli studi occidentali e cinesi fornisce gli strumenti indispensabili per chi voglia accostarsi a una tradizione che è parte fondamentale della theoria cinese del paesaggio. 

 

Naviga nelle pagine delle pubblicazioni della collana Memorie

 
incontri pubblici

giovedì 30 gennaio 2014, Treviso

Auditorium Palazzo Bomben

Ascolta on line l'intervista all'autore Maurizio Paolillo, 30 gennaio 2014, Radio Veneto Uno

informazioni

Coordinamento editoriale, redazione e grafica a cura dell'ufficio edizioni della Fondazione Benetton Studi Ricerche. Distribuzione in commercio nelle principali librerie nazionali a cura di Canova Edizioni.

Per altre informazioni: 

pubblicazioni@fbsr.it.

 
Pagina 1 2
 

Maurizio Paolillo, La lingua delle montagne e delle acque, 2013

FONDAZIONE BENETTON STUDI RICERCHE
via Cornarotta 7-9, Treviso, Italy | c.f. 01236810261
     Privacy Policy      Cookie Policy      Partecipazioni      Link