AGOSTO 2020
L M M G V S D
03
04
05
06
07
08
09
la Fondazione per

Collecchio e dintorni (Parma)


Il Comune di Collecchio ha proposto una riflessione sul patrimonio naturale e storico di cui è depositario il paesaggio fluviale e agrario che lega il proprio capoluogo alla città di Parma. Il laboratorio che ne è seguito ha affrontato tre temi tra loro intersecati.

Il primo è costituito dal patrimonio di natura, con un’attenzione particolare al ruolo qui giocato dalla piattaforma idrogeologica, cercando di riconoscere le modificazioni di lunga durata che hanno determinato l’assetto odierno dei torrenti. Il secondo tema è quello delle testimonianze della memoria, nel tentativo di capire l’antologia dei segni sedimentati in questo territorio, dalle vie di comunicazione alle orditure del paesaggio agrario, dalle forme dell’insediamento umano agli artifici per l’uso e il governo dell’acqua. Il terzo riguarda le funzioni attuali alle quali questo territorio risponde.

La proposta ha cercato un punto di equilibrio e di sintesi tra queste tre tensioni che appaiono inconciliabili. Chance sorprendenti possono derivare solo da un programma di salvaguardia e valorizzazione di lungo periodo, costituito con diversi strumenti di rappresentazione del paesaggio, nuovi metodi di ricerca geo/archeologica per il ritrovamento di figure visibili e invisibili dell’acqua.

È emersa la proposta di un modello di mobilità “alternativa” alla scala territoriale, riprendendo anche l’idea di una linea metropolitana sulle ferrovie da Fornovo a Brescello, con stazioni ripensate come nodi di alta identità formale e funzionale, per intersezioni frequenti di mobilità locale, come Vicofertile-Vigheffio-Campus universitario, Collecchiello-Monticelli, Collecchio-Parmalat, Giarola-Boschi di Carrega.









Naviga nelle pagine dei laboratori per il paesaggio

 

gennaio 1996 - aprile 1997

laboratorio

 

committenza
Comune di Collecchio

coordinamento
Domenico Luciani

seminari con
Alberto Benassi, Gianni Capelli, Luciano Chiodi, Mauro Conti, Pier Luigi Dall’Aglio, Pier Francesco Ghetti, Ettore Guatelli, Giuseppe Marchetti, Antonio Moroni, Umberto Rovaldi, Fiorenzo Torresani, Giuseppe Visioli, Franca Zanichelli e Pietro Zanlari

partecipanti
Susanna Braga, Ciro Degl’Innocenti, Marco Destro, Ida Frigo, Sabrina Giorgi, Marco Giubilini, Massimo Rossi, Lucia Sartori, Isabella Tagliavini e Simonetta Zanon,
con la collaborazione di
Giandomenico Pedretti, Alfredo Peri e Giuseppe Romanini

 
 
FONDAZIONE BENETTON STUDI RICERCHE
via Cornarotta 7-9, Treviso, Italy | c.f. 01236810261
     Privacy Policy      Cookie Policy      Partecipazioni      Link