FEBBRAIO 2020
L M M G V S D
24
25
26
27
28
29
01
la Fondazione per

Archivio


L’archivio della Fondazione comprende l’archivio istituzionale e alcuni archivi aggregati.
L’archivio istituzionale conserva tutta la documentazione ricevuta, acquisita e prodotta nel corso dell’attività amministrativa e scientifica; in questo contesto emergono con particolare rilevanza le serie e i fondi dell’attività editoriale e di studio, ricerca e sperimentazione particolarmente in ambito paesaggistico, nonché quelli legati alle attività di iniziative culturali di ambito più generale.

Gli archivi dell’attività scientifica comprendono documentazione assai varia (edita e/o inedita) che, ove opportuno confluisce in biblioteca, iconoteca e cartoteca salvaguardandone le caratteristiche di unitarietà intellettuale.
Affiancano l’archivio istituzionale alcuni archivi aggregati (elenco completo disponibile nella sezione

Fondi e collezioni), prevalentemente fondi documentari, che figure significative del mondo della cultura, delle professioni e delle arti producono nell’arco della loro vita; queste presenze sono testimonianza oltre che delle personalità che li hanno prodotti anche del riconoscimento di una funzione importante della Fondazione nella tutela di fondi privati che difficilmente riescono a trovare una collocazione istituzionale adeguata.

Nella sezione Miscellanea viene conservata documentazione (dossier, documenti inediti, letteratura grigia) di cui non è possibile assegnare o ricostruire legame diretto e preciso con iniziative o progetti specifici della Fondazione.

La documentazione conservata in archivio (ad eccezione della parte corrente non ancora consegnata e di quella versata ma non ancora conteggiata) comprende, per la parte istituzionale circa 2.839 buste/cartelle, 109  tubi portarotoli, 1.178 audiocassette, 1.987 CD, 1.142 DVD, 313 floppy disk, 402 videocassette; gli archivi aggregati comprendono circa 80 metri lineari di documenti conteggiati con criteri ancora da uniformare. Particolare attenzione viene dedicata alla formazione dell’archivio corrente che, in base a un progetto redatto alla fine del 2002, si avvale di strumenti di organizzazione e gestione tra cui il registro di protocollo informatizzato e il titolario di classificazione.

La Fondazione ha aderito  alla rete Archivi del Novecento nel cui sito sono stati pubblicati gli inventari disponibili e in particolare quelli di alcuni archivi aggregati.

 

L’accesso all’archivio avviene secondo le modalità previste dal regolamento e previo appuntamento con il responsabile del servizio.

È prevista la possibilità di consultare le registrazioni audio e video delle iniziative pubbliche organizzate dalla Fondazione sia in sede che online, su richiesta e prenotazione, tramite una password temporanea di autenticazione.

 


I dati contenuti in questa pagina sono aggiornati al 31 dicembre 2014.

 


 
iniziative collegate

mercoledì 28 aprile 2010

Archivi di persona nel trevigiano: tra memorie e identità da scoprire

cronaca di un progetto pilota e prospettive regionali

presentazione dei primi risultati del progetto in un incontro di studio e confronto professionale.

6 ottobre-17 novembre 2008

Archivi di persona del Novecento

guida alla sopravvivenza di autori, documenti e addetti ai lavori...

ciclo di seminari in collaborazione con Fondazione Mazzotti.

venerdì 26 ottobre 2007

Carte, libri, memorie: conservare e studiare gli archivi di persona

giornata di studio

informazioni

tel. 0422.5121, fax 0422.579483

archivio@fbsr.it

 
 
FONDAZIONE BENETTON STUDI RICERCHE
via Cornarotta 7-9, Treviso, Italy | c.f. 01236810261
     Privacy Policy      Cookie Policy      Partecipazioni      Link